Info generali

  • dal 31 luglio al 20 ottobre entro le ore 12
  • BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO ALLE MICRO PICCOLE E MEDIE IMPRESE (MPMI) DEL COMMERCIO, DELLA RISTORAZIONE, DEL TERZIARIO E DELL'ARTIGIANATO NELL'AMBITO DEL BANDO REGIONALE "DISTRETTI DEL COMMERCIO PER LA RICOSTRUZIONE ECONOMICA TERRITORIALE URBANA"

I fondi per i contributi di cui al presente bando sono finanziati dalla Regione Lombardia nell'ambito del progetto “Distretti del Commercio per la ricostruzione economica territoriale urbana"

Beneficiari di contributo le micro, piccole o medie imprese (MPMI) del commercio, della ristorazione, del terziario e dell’artigianato (singole, in partenariato o costituite in Rete di Imprese), localizzate all’interno del Distretto del Commercio “La Porta della Val Brembana”, il cui perimetro coincide con l’intero territorio dei comuni di Zogno, Sedrina e Val Brembilla.

Il contributo è concesso con procedura valutativa a graduatoria: a ciascun progetto sarà attribuito un punteggio di merito. Le domande in possesso dei requisiti di ammissibilità formale saranno finanziate in ordine decrescente di punteggio, fino ad esaurimento della dotazione finanziaria.

Il contributo previsto, per le domande ammissibili, partirà da un minimo del 25% e potrà arrivare a essere pari al massimo al 50% della spesa ammissibile al netto di IVA,  sino ad un massimo complessivo per ciascun operatore pari a € 5.000,00 (Euro cinquemila/00).

È ammessa la partecipazione di imprese che soddisfino i seguenti requisiti:

  • Essere MPMI ai sensi dell’allegato 1 del Reg. UE n. 651/2014;
  • Essere iscritte al Registro delle Imprese e risultare attive;
  • Disporre di una unità locale collocata all’interno dell’ambito territoriale del Distretto del Commercio che soddisfi almeno una delle seguenti condizioni:
     - Svolgere attività di ristorazione, somministrazione o vendita diretta al dettaglio di beni o servizi,
    con vetrina su strada o situata al piano terreno degli edifici;
     - Fornire servizi tecnologici innovativi di logistica, trasporto e consegna a domicilio alle imprese
    del commercio, della ristorazione, del terziario e dell’artigianato che coprano in tutto o in parte
    il territorio del Distretto del Commercio;

I requisiti di ammissibilità devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda di contributo.

Sono ammissibili le spese effettivamente sostenute dall’impresa beneficiaria, ritenute pertinenti e direttamente imputabili al progetto e i cui giustificativi di spesa decorrano a partire dalla data del 5 maggio 2020 alla data di presentazione della domanda di contributo. Per determinare l’ammissibilità temporale di una determinata spesa, rileva la data di emissione della relativa fattura. Più in dettaglio:

A. Spese in conto capitale:
        - Opere edili private (ristrutturazione, ammodernamento dei locali, lavori su facciate ed esterni ecc.);
        - Installazione o ammodernamento di impianti;
        - Arredi e strutture temporanee;
        - Macchinari, attrezzature ed apparecchi, comprese le spese di installazione strettamente collegate;
        - Veicoli da destinare alla consegna a domicilio o all’erogazione di servizi comuni;
        - Realizzazione, acquisto o acquisizione tramite licenza pluriennale di software, 
piattaforme informatiche,                     applicazioni per smartphone, siti web ecc..

B. Spese di parte corrente:
        - Spese per studi ed analisi (indagini di mercato, consulenze strategiche, analisi statistiche, attività di
           monitoraggio ecc);
        - Materiali per la protezione dei lavoratori e dei consumatori e per la pulizia e sanificazione dei locali
           e delle merci;
        - Canoni annuali per l’utilizzo di software, piattaforme informatiche, applicazioni per smartphone,
           siti web ecc.;
         - Spese per l’acquisizione di servizi di vendita online e consegna a domicilio;
         - Servizi per la pulizia e la sanificazione dei locali e delle merci;
         - Spese per eventi e animazione;
         - Spese di promozione, comunicazione e informazione ad imprese e consumatori (materiali cartacei,
            pubblicazioni e annunci sui mezzi di informazione, comunicazione sui social networks ecc.);
         - Formazione in tema di sicurezza e protezione di lavoratori e consumatori, comunicazione e
            marketing, tecnologie digitali

L’investimento minimo ammissibile è di € 1.000,00.

Le agevolazioni previste saranno concesse ed erogate alle imprese beneficiarie nei limiti previsti dal Regolamento (UE) n. 1407 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sugli aiuti de minimis. In particolare, tale regime prevede che: l’importo complessivo degli aiuti de minimis concessi a un’impresa unica non può superare € 200.000,00 (€ 100.000,00 per il settore del trasporto merci per conto terzi) nell’arco di tre esercizi finanziari.

Per presentare domanda, le imprese dovranno utilizzare esclusivamente la modulistica allegata,
Le domande dovranno essere presentate a partire dalle ore 12.00 dal giorno successivo alla pubblicazione
del presente bando ed entro e non oltre le ore 12.00 del 20 Ottobre 2020.
La domanda dovrà essere, a pena di esclusione, sottoscritta dove richiesto (Non è richiesta la sottoscrizione dei documenti con firma digitale), debitamente compilata in ogni sua parte, corredata da:
             - Copia carta d’identità in corso di validità e Codice Fiscale del legale rappresentante (sottoscrittore);
             - Tutti i giustificativi di spesa quietanzati e i documenti che ne attestino l’avvenuto pagamento con mezzi
                tracciabili.

La documentazione dovrà essere trasmessa esclusivamente tramite PEC all’indirizzo: info@pec.comune.zogno.bg.it

Qualsiasi informazione relativa al bando e agli adempimenti ad esso connessi potrà essere richiesta
contattando il Servizio Assistenza sul Bando di TradeLab all’indirizzo email:
bandopvb@gmail.com

LINK BANDO